HomeCome vendere auto Casistiche particolari › Come vendere un'auto ereditata

Come vendere un'auto ereditata

Se vi è capitato di ricevere un’auto in eredità, sappiate che potrete tranquillamente rivenderla ad un privato, ad un concessionario, oppure se lo desiderate, potrete tenerla per voi e utilizzarla senza problemi. Ricordatevi però, che in questi casi, sarà necessario recarvi al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), per aggiornare il certificato di proprietà e contestualmente anche presso l’ ufficio della Motorizzazione Civile della vostra regione per aggiornare la carta di circolazione a nome vostro. Per fare tutto questo, sarà necessario pagare alcune tasse che variano in base alla provincia di residenza, se l'auto ereditata è stata assegnata a più persone dovrà essere intestata a tutti gli eredi, solo in una fase successiva si potrà modificare e nominare un solo intestatario.

Nel caso non riusciate per vari motivi a provvedere ai sopracitati aggiornamenti entro il termine utile, andrete incontro a sanzioni monetarie con il rischio, in caso di un posto di blocco, di vedervi ritirata la carta di circolazione del veicolo in questione, da parte degli agenti di polizia.

Eseguito questo iter burocratico si potrà procedere con la vendita verso una terza persona, in pratica è necessario fare 2 passaggi distinti, anche se volendo è possibile inserirli in un unico atto dove si accetta il veicolo in eredità e allo stesso tempo viene venduto ad un’altra persona.

Per eseguire tale operazione, dovrete portare con voi il certificato di proprietà, la carta di circolazione e una fotocopia di quest’ultimo, compresa anche una fotocopia di un documento d'identità valido relativo al soggetto che ha ereditato l'auto, l'atto di accettazione dell'eredità, una copia del testamento in forma originale ( se ne avete uno), eventuali altri moduli e dichiarazioni necessarie per poter effettuare l'operazione in questione. Potrete recarvi, sia presso un ufficio del PRA, dell'ACI o in un’agenzia di pratiche auto. Generalmente se decidete di affidarvi ad un’ agenzia privata,, è necessario sostenere un costo aggiuntivo previsto dall’agenzia per l’espletamento della pratica, ma sicuramente otterrete il vantaggio di risparmiare molto più tempo e parecchi soldi i in carburante, visto che le agenzie si trovano anche nei piccoli paesi, a differenza del PRA e dell'ACI che sono collocati solo nei grossi centri urbani. Se i documenti da portare con voi e da compilare vi sembrano tanti e trovate difficile compilarli, potrete trovare su internet i moduli dedicati a tale proposito uniti da informazioni utili che vi guideranno passo dopo passo alla compilazione, in modo che possiate decidere voi stessi se procedere in modo autonomo e quindi risparmiare qualche soldino, oppure come già detto, affidarvi ad una persona esperta nel settore in questo caso specifico. Se dovete recarvi al PRA, vi consigliamo di portare con voi tutti i documenti necessari compresi i moduli compilati, in caso contrario rischierete di perdere una mattinata intera senza aver risolto nulla. Se l'auto è di piccola cilindrata andrete a spendere intorno ai 300 euro in caso abbiate deciso di fare tutto da soli, mentre se vi rivolgete ad un’ agenzia di pratiche auto, oltre ai costi previsti per legge spenderete qual cosina in più per il servizio che si aggira intorno agli 80 120 euro

In virtù di queste considerazioni, scegliete la via che vi sembra più semplice e risponde al meglio alle vostre esigenze per completare la procedura, o vi affidate ai professionisti del settore che vi offrono senza dubbio la garanzia di aver espletato correttamente la pratica, oppure affidarvi alla vostre intuizioni procedendo in modo autonomo.