HomeCome vendere auto Casistiche particolari › Vendere un'auto senza revisione o scaduta

Vendere un'auto senza revisione o scaduta

Se possedete un’auto che ormai non usate più da mesi e oltretutto non avete provveduto a revisionarla, sappiate che potrete ugualmente vendere il vostro veicolo senza problemi. Quando vi recherete al PRA, nessuno vi chiederà se l'auto in questione è provvista di revisione o meno, perché non è considerato un elemento fondamentale, visto che si tratta solamente di vendere un bene. Per poter circolare in strada sarà quindi compito del nuovo acquirente provvedere alla revisione, se intende mettersi in regola. In ogni caso è buona norma, in questi casi, informare il compratore che l'auto non ha effettuato la revisione periodica, stessa cosa vale per chi acquista, chiedete sempre al venditore se l'auto è revisionata e quando è prevista la sua scadenza.

Se verrete fermati in strada dagli agenti delle forze dell'ordine con l'auto senza revisione, andrete prima di tutto incontro ad una bella multa, inoltre vi verrà sottratto il libretto di circolazione e per poterlo riavere dovrete farvi rilasciare un foglio provvisorio che vi consentirà di portare l'auto per procedere alla revisione periodica e solo dopo aver superato con esito positivo i controlli in questione, potrete ottenere nuovamente il documento per circolare. In Italia sono presenti circa 5000 officine autorizzate in grado di revisionare il vostro veicolo, nel giro di 15- 30 minuti verranno controllati i gas di scarico, le luci, i freni e se il numero di telaio corrisponde a quello riportato sul libretto. Allo stato attuale, il costo previsto dalla legge per revisionare la vostra auto è di 64 euro e 80 centesimi IVA compresa. Se l'auto è nuova, l’obbligo della revisione scatta dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, mentre per i successivi controlli la scadenza prevista è biennale, per quanto riguarda i taxi, le ambulanze e i veicoli adibiti al trasporto di persone o merci per un uso complessivo di tre tonnellate e mezzo, sarà necessaria la revisione annuale. Detto questo, ricordatevi, di verificare il mese di scadenza che corrisponde sempre allo stesso della revisione precedente.